Antropologia della Cura

Antropologia della CuraQual è il senso del male e quale l’uso sociale della malattia? Dove originano i poteri della cura? A queste domande l’antropologia, in particolare quella orientata in senso psicoanalitico, ha cercato di rispondere a partire dall’analisi delle strategie diagnostiche e terapeutiche proprie di altre culture (tecniche divinatorie, confessioni di atti di stregoneria, terapie rituali). Lo studio dei differenti universi della cura ha posto però in luce non solo peculiari rappresentazione del corpo e dei processi psichici, direttamente intrecciate alla filosofie locali della persona. Esso ha mostrato anche l’impatto di precisi eventi storici, l’evangelizzazione per esempio, che hanno portato a una complessa rielaborazione dei sistemi di pensiero autoctoni o “tradizionali”, già erosi dai processi della colonizzazione. Le ricerche descritte in questo volume ci introducono i numerosi malintesi che assediano oggi la cura dell’altro, dello straniero.